MoliseSki.it

Storia del comprensorio

campitello-matese-storia1"Nell'estate del 1939 a Campitello Matese c'era soltanto la palazzina della Società Elettrica e il rifugio fatto costruire dall'Ept. Il pianoro ci sembrò vastissimo, immenso, più di quello che in effetti era: il rifugio lontano sembrava una scatolina di fiammiferi e, tuttavia, con i binocoli avemmo modo di constatare che sul piazzale c'era gente. Una sensazione strana quella di incontrare gente in montagna quando ancora Campitello era deserto e costituiva una meta per appassionati: vi eravamo giunti con l'ansietà della scoperta e la piana, nella stagione estiva intensa e splendida, ci era apparsa come un lago verde, corposo, nella cui densa tonalità s'avvertiva il flusso d'una freschezza che attingeva a segrete vene acquose.campitello-matese-storia2 Dal rifugio, la cima del Monte Miletto apparve con una regalità troneggiante che promanava dalla sua natura selvaggia, ma affettuosa, invitante per la dolcezza di alcuni declivi e, nello stesso tempo, aggressiva e ammonitrice per la durezza delle sue impennate. Dalla cima del Monte Miletto raggiunta all'alba - indubbiamente era un giorno fortunato - ci apparvero i due mari: l'Adriatico e il Tirreno la qual cosa, è certo, costituisce uno spettacolo che si incide indelebilmente nel cuore". Così Emilio Spensieri (1911-1993), poeta e scrittore di Vinchiaturo, descriveva Campitello Matese e dimostrava tutto il suo amore verso queste montagne, che non tutti forse conoscono.

Campitello oggi è cambiata e rappresenta una delle località turistiche più importanti dell’intero Molise. Fino agli anni 60 era un luogo dove andare in gita in estate poi, con il trascorrere del tempo, si è trasformata in una rinomata stazione sciistica con un offerta molto variegata di impianti e piste sia per lo sci alpino che per quello da fondo, un’accogliente e professionale rete di alberghi ed esercizi commerciali. Una vacanza a Campitello Matese vi restituirà il senso e la magia di luoghi incontaminati, l'attrattività dei borghi storici dei Comuni del Comprensorio, la simpatia e l'accoglienza degli imprenditori e della popolazione locale. Un bagno di benessere e di quiete in un posto che sa regalare emozioni indimenticabili. Un percorso avvolgente nelle tradizioni, nella storia, nella natura e nella cultura di una terra che racchiude valori e suggestioni meritevoli della scelta di una vacanza o di una visita dal fascino inedito.